I percorsi sotterranei dei Monti Alburni

Giovedì 4 marzo, dalle 21 alle 22, è il giorno del quarto appuntamento online e in diretta streaming di Cave Science Pills

I monti alburni © Speleopolis

Giovedì 4 marzo, dalle 21 alle 22, è il giorno del quarto appuntamento online e in diretta streaming di Cave Science Pills. Si tratta di “piccole lezioni di grotta per osservare, raccontare e documentare gli ambienti carsici in modo consapevole».

Una serata dedicata ai monti Alburni: un complesso di rocce calcaree di impronta dolomitica, localizzati in provincia di Salerno. Il professor Bartolomeo Vigna introdurrà le pillole settimanali di Simona Cafaro, consulente scientifico della Fondazione MiDA- Musei Integrati dell’Ambiente e di Claudio Pastore, dottorando di ricerca presso l’Istituto Svizzero di Speleologia e Carsismo (ISSKA). Università di Neuchâtel, nonchè Consigliere nel direttivo della Società Speleologica Italiana.

La storia evolutiva

Il primo intervento sarà dedicato alla storia evolutiva di questa complesso roccioso«La presenza di forme carsiche (epigee ed ipogee) può aiutare a ricostruire le varie tappe che hanno portato all’attuale configurazione morfologica di un rilievo», scrivono gli organizzatori dell’iniziativa. «Mi sono appassionata alla speleologia grazie ad un ricercatore e speleologo che mi ha introdotto in questo campo dal punto di vista scientifico (ero all’epoca una piccola ragazza sprovveduta che studiava Scienze della Terra all’Università degli Studi della Basilicata)» , dichiara Cafaro.

I percorsi sotterranei

La seconda pillola invece, sarà focalizzata sui percorsi sotterranei seguiti dalle acque che sgorgano alle pendici dei monti alburni. In particolare, si parlerà della funzione che hanno le grotte che si aprono sull’altopiano, dove queste acque vengono raccolte e inghiottite all’interno della montagna e del fiume sotterraneo che l’attraversa, per poi confluire alle varie sorgenti. «Dopo una triennale all’Università di Parma, mi sono trasferito a Bologna dove ho svolto la mia tesi di laurea magistrale su una tematica che mi sta molto a cuore, l’idrogeologia dei Monti Alburni, la mia casa natale speleologica. I miei interessi scientifici ora si sono spostati verso la climatologia sotterranea e l’interazione termica tra aria, acqua e rocce carsiche» , scrive Pastore.

Le grotte dei monti alburni

Cave Science Pills

Il ciclo “Cave Science Pills” è una iniziativa rivolta a tutti gli interessati alle grotte e alla speleologia per far conoscere «ciò che noi, da speleologi, abbiamo la fortuna di esplorare e studiare, far riflettere e capire quanto prezioso è un ambiente carsico e quanto sia importante proteggerlo».
L’evento, inquadrato nell’ambito dell’Anno Internazionale delle Grotte e del Carsismo, è organizzato da Società Speleologica Italiana, Associazione Grotte Turistiche Italiane e Associazione Speleopolis, con il patrocinio di Unione Internazionale di Speleologia, Club alpino italiano e International Show Caves Association.

Su www.speleopolis.org info, programma e canali dove seguire gli eventi in streaming.