Monte Bianco, il Bivacco Alberico-Borgna distrutto da una frana

I resti della struttura, ora completamente inagibile, si trovano circa 300 metri più in basso. Di proprietà del Club alpino accademico italiano, il bivacco si trovava nei pressi del Col de la Fourche, sulla cresta sud-est del Mont Maudit. Nessuna persona è stata coinvolta

Bivacco Alberico-Borgna

Il Bivacco Alberico-Borgnaprima del crollo © Archivio C. Barbolini

«Il Bivacco Alberico-Borgna al Col de la Fourche in base a notizie pervenute oggi sembrerebbe essere crollato a valle a seguito di un movimento franoso della cresta sulla quale era posizionato. In attesa di un sopralluogo che precisi meglio la situazione, si invita a considerare la struttura del tutto inagibile».

Queste parole sono state pubblicate ieri sulla pagina Facebook del Club alpino accademico italiano, proprietario della struttura che si trovava nel massiccio del Monte Bianco, nei pressi del Col de la Fourche, sulla cresta sud-est del Mont Maudit che separa il bacino della Brenva dal Cirque Maudit, a pochi metri e quasi alla stessa altezza del Col de la Fourche (m. 3682).

La notizia è stata confermata stamane, con l’Ansa che riporta come i resti della struttura, ora completamente inagibile, si trovino circa 300 metri più in basso.

Il Soccorso alpino valdostano ha effettuato un sorvolo con l’elicottero accertando che non vi sono persone coinvolte. Il bivacco era base per la salita, tra le altre, alla Cresta Kuffner al Mont Maudit. L’allarme è stato dato dal pilota di un elicottero privato.