Salento Preistorico, un corso di aggiornamento per operatori naturalistici e culturali

Il Comitato scientifico regionale pugliese del Cai organizza un corso di aggiornamento a Guardignano (in Provincia di Lecce)

Un’immagine della grotta del cavallo © Cai Puglia

Il Comitato scientifico regionale pugliese del Cai organizza un corso di aggiornamento per operatori naturalistici e culturali e per operatori naturalistici e culturali nazionali, a Guardignano (in Provincia di Lecce). Il tema è il Salento preistorico: “la preistoria da toccare con mano”.

Promosso e finanziato dal Comitato Scientifico del Cai, il corso si terrà il prossimo 24,25 e 25 settembre. Il seminario si avvarrà della Direzione Scientifica di Ida Tiberi (Polo Biblo-Museale di Lecce, Docente a contratto in Paletnologia presso la Scuola di Specializzazione dell’Università di Firenze) e di Fabio Martini (Professore Onorario dell’Università di Firenze, Museo e Istituto Fiorentino di Preistoria).

Si comincia venerdì 24 settembre, con il convegno “La grotta: mondo dei vivi e mondo dei morti nella preistoria antica”. Sabato 25 settembre invece, è il giorno della visita guidata alla grotta del Cavallo, nella baia di Uluzzo.. Infine, domenica 26 settembre è il momento dell’escursione guidata nell’area della Grotta dei Cervi e visita alla mostra “I luoghi della Preistoria. Porto Badisco e la Grotta dei Cervi”. nel Castello Aragonese di Otranto.

L’aggiornamento sarà tenuto in piena osservanza delle norme anticovid vigenti al momento del corso stesso. La partecipazione è consentita solo ai titolati ONC e ONCN CAI e loro accompagnatori dotati di greenpass (da esibire alla registrazione). Gli accompagnatori sono tenuti al pagamento dell’intera quota partecipativa. Le sistemazioni sono, di base, in camera doppia. Sarà possibile chiedere camera singola mediante un sovrapprezzo solo fino al raggiungimento delle disponibilità.

Tutte le info qui