“Senza posa” al festival CervinoCineMountain

La mostra itinerante su Mario Fantin sbarca alla kemesse cinematografica di Valtournenche. Tutte le tappe del tour del percorso espositivo sul sito cai.it

Senza posa Fantin

La mostra “Senza posa” esposta a Sondrio © Cai

L’esposizione che il Club alpino italiano ha dedicato al cineasta bolognese farà tappa, dal 7 agosto al 6 settembre, al CervinoCineMountain, il festival sul cinema di montagna e avventura in programma dal 6 al 13 agosto.

Sul sito cai.it è possibile consultare tutte le tappe del tour della mostra “Senza posa. Italia K2 di Mario Fantin. Racconto di un’impresa”, ideata e curata da Mauro Bartoli, regista del film “Il mondo in camera” – in programma al festival di Valtournenche – che negli ultimi anni ha studiato la storia di Mario Fantin, svolto ricerche d’archivio, recuperato materiali inediti.

Il percorso espositivo ed esperienziale si sviluppa sul racconto autobiografico di Mario Fantin ed intreccia fotografie della spedizione, il diario “K2 sogno vissuto” di un narratore che si interroga su come raccontare ciò che sta vivendo e sente la responsabilità del suo lavoro, perché sa che di quella spedizione resterà il racconto che saprà farne.

Oltre alle foto scattate da Fantin durante l’ascesa tutta italiana sul K2 del 1954 e al suo diario, l’esposizione, integralmente di proprietà del Club alpino italiano, comprende alcuni oggetti originali del cineasta bolognese, fra cui la tenda, il proiettore e il cartello del campo base. L’allestimento, a cura di Cai Valle d’Aosta e festival CervinoCineMountain, è stato realizzato da Claudio Ballestracci, con la collaborazione di Monica Brenganella giuria del premio – e di Pamela Lainati del Centro di cinematografia e cineteca del Cai.

La mostra è pensata come itinerante per essere ospitata dalle Sezioni e da tutti quegli enti che, tramite le Sezioni, vorranno farne richiesta. Per ogni informazioni scrivere a cineteca@cai.it.