La coesistenza millenaria con l’uomo, a ottobre il convegno del Gruppo Grandi Carnivori

L'intento principale del convegno, di sabato 16 ottobre ad Alvito in pronvicia di Frosinone, è quello di offrire l'opportunità di conoscere e comprendere la realtà millenaria di convivenza tra uomo e predatori selvatici

Un’immagine utlizzata per pubblicizzare l’evento © Cai

Ogni anno a partire dal 2014 il Club alpino italiano, attraverso il suo gruppo di lavoro sui Grandi Carnivori, organizza uno o due appuntamenti di carattere nazionale sui temi inerenti questi importanti animali. Dopo il rinvio forzato dell’appuntamento di Pescasseroli nel 2020 a causa della pandemia di Covid-19, quest’anno l’evento si terrà ad Alvito (FR) nel Lazio. L’appuntamento è per sabato 16 ottobre 2021. Domenica invece, è prevista un’escrusione escursione guidata nel Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise

Molteplici le motivazioni: il percorso di conoscenza dei grandi carnivori, offerto finora ai soci, ha toccato la loro biologia ed ecologia, l’importanza della loro presenza in natura, ma anche le problematiche che emergono dal loro ritorno verso i comparti della zootecnia e agricoltura montana.

In questo caso, l’intento principale del convegno è quello di offrire l’opportunità di conoscere e comprendere la realtà millenaria di convivenza tra uomo e predatori selvatici che, nell’Appennino centro-meridionale, rappresenta una peculiarità unica e di grande valore.

Un appuntamento che, negli intenti degli organizzatori, rappresenta un passaggio fondamentale per completare il quadro proposto e per poter comprendere meglio il fenomeno, vedendolo alla luce della reale convivenza.

«Riteniamo quindi indispensabile attingere da un territorio ricco di storia, cultura e natura, che ha saputo coesistere da sempre con i grandi carnivori, avvicinando la sua essenza ascoltandone l’esperienza positiva, per percorrere con maggior consapevolezza la non semplice strada verso uno stabile equilibrio tra uomo, attività antropiche e natura. L’obiettivo finale è far crescere tra i soci una posizione equilibrata, matura, aperta al confronto e non ideologica», scrivono gli organizzatori.

Per iscriversi, è necessario utilizzate questo form https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSf8StGNo_WUxcmPghK7ytJO_II_QStEC1JIjEy4-vNXxVjlBQ/viewform

La locandina del convegno

IL PROGRAMMA di SABATO 16 ottobre 2021

8.30-9.00 Registrazione dei partecipanti

9.00-9.30 Saluti e presentazione del convegno: (Duilio Martini – Sindaco di Alvito, Luciano Sammarone –

Direttore del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, un rappresentante del Gruppo Regionale CAI Lazio, Davide Berton – Coordinatore Nazionale del Gruppo Grandi Carnivori del CAI)

9.40-10.20 Status di Lupo ed Orso bruno marsicano nell’Appennino Centrale e prospettive per il futuro. L’importanza della ricerca scientifica e del monitoraggio. Roberta Latini – Responsabile Ufficio Studi e Ricerche Faunistiche e Censimenti PNALM

10.30-11.10 Appennino Centrale, terra di grandi carnivori, di pastori e di uomini, storia di convivenza, aneddoti positivi e negativi, leggende. Massimo Ciuffetelli – Responsabile U.O.S.D. Fauna Selvatica e Monitoraggio Ambientale ASL1 Abruzzo

11.20-11.40 Pausa caffè

11.45-12.25 È cambiato qualcosa nell’approccio odierno per convivere con questi animali? Criticità-positività, strategie messe in campo per un futuro con i grandi carnivori. Daniela D’Amico – Responsabile Ufficio Promozione e Rapporti Internazionali PNALM

12.35-13.15 Testimonianza ed aneddoti dei guardiaparco impegnati sul campo nella tutela dei grandi carnivori, la loro esperienza diretta e le loro proposte ed indicazioni per convivere meglio con queste nobili presenze.

Guardiaparco del PNALM

13.15-14.30 Pausa pranzo libera ed autonoma

14.40-15.20 Testimonianza del mondo dei pastori, loro esperienza diretta, problematiche che riscontrano nel

loro rapporto con Orso e Lupo; loro proposte e indicazioni per arrivare ad una migliore coesistenza con questi

animali e migliorare le criticità vissute dalla loro categoria.

Elisa Cedrone – Azienda agricola Le Case Marcieglie

15.30-16.10 Come il mondo del volontariato può incidere positivamente sul futuro di questi animali.

Testimonianza di un’associazione di volontari impegnati nella conservazione dei grandi carnivori.

Associazione Salviamo l’Orso

16.20-16.35 Pausa libera ed autonoma

16.40-17.20 Lupo ed Orso tra opportunità e vincoli

Luciano Sammarone – Direttore del PNALM

17.30-18.00 Dibattito e conclusione

Conduce e modera l’incontro Luigi Iozzoli,referente Gruppo Grandi Carnivori CAI Appennino meridionale.