Fallet, una storia di arrampicata e amore

Agnes e Ragnar, una giovane coppia, stanno scalando una montagna nel nord della Norvegia. Il loro rapporto però, viene messo a dura prova

Un’immagine del film © Trento Film Festival

Pubblichiamo la breve recensione del film, estratta dalla rubrica “Fotogrammi ad alta quota” di Antonio Massena, pubblicata su Montagne360 di maggio 2020

Agnes e Ragnar, una giovane coppia, stanno scalando una montagna nel nord della Norvegia. In questa situazione di per sé già potenzialmente mortale in cui la fiducia rappresenta un’assoluta necessità, il rapporto viene messo a dura prova quando Agnes scopre accidentalmente uno sconvolgente segreto di Ragnar. Il film racconta una storia in maniera eccellente in pochi minuti. Delicato, intenso, sentimentale, un film di alpinismo e d’amore, fin quando lei, casualmente, scopre nella sua macchina fotografica immagini che non avrebbe mai potuto sospettare. Mentre arrampicano lei vola, lui la trattiene e la recupera fino alla sosta. Ragnar le parla ma lei è come assente. Ragnar riprende ad arrampicare ma Agnes …. Anche questo film lascia il finale aperto a tutte le ipotesi, invitando lo spettatore a decidere quale possa essere l’esito.

Info film

Regia Andreas Thaulow (Norvegia – 2014) 15 minuti 

Presentato al Film Festival di Trento (2014)