il sonno dei gatti

Vanessa Criconia esplora i meandri più reconditi di una malattia subdola qual è la depressione. L’amore per la vita, in questo caso, può essere riscoperto grazie alla montagna, che diventa cura

montagna

Il 2022 è stato dichiarato dall’ONU “Anno internazionale dello sviluppo sostenibile della montagna”

Riprendiamo la recensione estratta dalla rubrica libri, pubblicata su Montagne360 di marzo 2022

In effetti il titolo di questo romanzo, se non si arriva fino alla fine, può apparire fuorviante: i protagonisti non sono i felini. Attraverso le pagine di un racconto avvincente, che riesce a risvegliare la curiosità sin dalle prime righe, Vanessa Criconia esplora i meandri più reconditi di una malattia subdola qual è la depressione.

E lo fa in maniera spontanea, vera, concentrandosi più che sulle difficoltà – che pur ci sono – sull’amore per la vita che, come in questo caso, può essere riscoperto grazie alla montagna, che diventa cura, ripara le ferite di chi la percorre e ci induce a riflettere.

La copertina del libro © Fondazione Mario Luzi

Info Libro

Fondazione Mario Luzi Editore

206 pp., 20,90 €