“In cammino nei Parchi'”, un fine settimana di escursioni “consapevoli” in tutta Italia

Sabato 12 e domenica 13 giugno Club alpino italiano e Federparchi danno appuntamento sui sentieri delle aree protette di diciassette regioni, per scoprire il valore della biodiversità presente e i servizi ecosistemici che è in grado di generare

In Cammino nei parchi sibilini

In cammino nei Parchi 2018 nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini © Cai Marche

Torna “In cammino nei Parchi” con oltre sessanta appuntamenti escursionistici nelle aree protette di diciassette regioni, lungo percorsi con un elevato valore ambientale, culturale e sociale, ricchi di tradizioni generate nei secoli dalle popolazioni che vi hanno vissuto.
Dopo l’annullamento dell’edizione 2020 a causa della pandemia, la manifestazione promossa dal Club alpino italiano (attraverso la Commissione centrale tutela ambiente montano) e da Federparchi è in programma sabato 12 e domenica 13 giugno.

Escursioni in tutta Italia

I partecipanti potranno cogliere il valore delle aree protette camminando lungo i sentieri. Un valore rappresentato dalla protezione di territori ricchi di biodiversità, che possono diventare un volano per un’economia diffusa, strettamente connessa con i territori stessi.
Si camminerà in tutta Italia, dal Piemonte al Trentino, dalla Campania alla Sicilia. In particolare ricche di proposte sono le Marche, l’Abruzzo, la Liguria e l’Emilia-Romagna.

«Saranno giornate caratterizzate dal procedere lento, attento e curioso lungo i sentieri. Sentieri che sono vere e proprie infrastrutture del territorio, a basso impatto, molto spesso curate e mantenute dal volontariato Cai. Sentieri che molte volte ripercorrono antichi itinerari lungo i quali per secoli sono transitati uomini, merci e idee», affermano il Presidente della Commissione centrale tutela ambiente montano del Cai Raffaele Marini e il rappresentante del Cai nel Consiglio direttivo di Federparchi Filippo Di Donato, che ricordano come la spina dorsale di questi percorsi sia il Sentiero Italia CAI. «Questo itinerario escursionistico che attraversa l’intera penisola, dalle isole alle Alpi passando per l’Appennino, testimonia un valore di cui il Club alpino italiano è portatore e custode. Ancor più oggi, con l’avvio dell’ambizioso progetto del Sentiero dei Parchi».

In cammino nei parchi monti aurunci

In cammino nei Parchi 2018 nel Parco Naturale dei Monti Aurunci © Cai Lazio

Il valore della biodiversità presente nelle aree protette

“In cammino nei Parchi” intende dunque rilanciare e promuovere la ricchissima biodiversità gestita e conservata all’interno delle aree protette.

«Una biodiversità che contribuisce in maniera fondamentale alla realizzazione di servizi ecosistemici: servizi di supporto, approvvigionamento, regolazione e culturali, che i sistemi naturali generano a favore dell’uomo. Secondo la definizione proposta dal MEA (Millennium Ecosystem Assessment), i servizi ecosistemici sono i “molteplici benefici forniti dagli ecosistemi al genere umano”», ricordano Marini e Di Donato. «Da ciò emerge la centralità del Sistema delle Aree Protette nell’essere cerniera tra i processi di conservazione e gestione e la promozione di un turismo sostenibile che proponga la fruizione responsabile della natura e al contempo contribuisca alla crescita della economia diffusa territoriale».

L’importanza delle aree protette per lo sviluppo sostenibile

Le strategie europee di tutela e sviluppo economico territoriale per gli anni a venire confermano quanto detto.

«Tra gli obiettivi principali troviamo sia l’incremento ulteriore delle aree sottoposte a tutela e protezione di varia forma, sia l’incremento di quella economia diffusa sul territorio che meglio può declinare gli Obiettivi dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile e della Carta Europea del Turismo Sostenibile», concludono Marini e Di Donato.

Clicca qui per scaricare l’elenco delle escursioni con tutti i dettagli, le locandine delle stesse e qualche foto delle passate edizioni di “In cammino nei Parchi”.