A Mestre il convegno “Una montagna sostenibile”

Venerdì 9 dicembre è previsto il convegno “Una montagna sostenibile”, organizzato dalla Sezione Cai Mestre. All'evento parteciperà anche il Presidente geneale del Cai Antonio Montani, l’assessore del Comune di Venezia Paola Mar, il Presidente della Provincia di Belluno Roberto Padrin

montagna

Il 2022 è stato proclamato “Anno internazionale dello sviluppo sostenibile delle montagne” dall’Onu

In occasione della Giornata internazionale della Montagna, venerdì 9 dicembre è previsto il convegno “Una montagna sostenibile”, organizzato dalla Sezione Cai di Mestre e dalle Associazioni Amici di Oliviero Lessi e da Blog Territori e Paradossi. All’incontro parteciperanno il Presidente generale del Cai Antonio Montani, l’assessore al Patrimonio, alla Toponomastica, alla Promozione del territorio e all’Università del Comune di Venezia Paola Mar, il Presidente della Provincia di Belluno Roberto Padrin e Mario Fiorentini, presidente dell’Associazione Gestori Rifugi Alpini del Veneto (AGRAV). L’incontro si terrà alle 17.30 presso il Centro Culturale Candiani. L’ingresso è libero.

Un convegno che si inserisce all’interno del contesto dell’anno internazionale dello sviluppo sostenibile delle montagne, proclamato da parte dell’ONU. Infatti, l’obiettivo è quello di affrontare il tema dello sviluppo sostenibile delle Terre alte. Inteso, come sviluppo sopportabile dall’ambiente.  In particolare, verrà affrontato anche il rapporto della montagna con la pianura e le città circostanti. Senza dimenticare la ricerca di modalità che permettano una fruizione sostenibile delle montagne a partire dall avvicinamento alla montagna, con l’utilizzo di trasporti pubblici o car sharing. Infine, c’è anche il tema dei rifugi e delle costruzioni sostenibili, che siano il meno impattanti possibile. Con un occhio di riguardo al rifugio Pietro Galassi dello stesso Cai Mestre, che ha sviluppato un sistema che permette il risparmio e il riuso delle risorse idriche, senza dimenticare l’installazione dei pannelli fotovoltaici.

«Trovo assolutamente utile discutere su quale possa essere il futuro per la montagna: un modello che sia davvero sostenibile e responsabile. Ogni occasione di confronto con la società civile e con la politica è utlie per andare nella direzione di una maggiore consapevolezza riguardo i temi ambientali», ha dichiarato il Presidente generale Montani.

 

La locandina dell’evento © Cai Mestre