“Senza posa”, la mostra su Mario Fantin arriva a Pordenone

L'esposizione dedicata al “cineasta del K2” arriverà in città in occasione di Pordenonelegge e sarà visitabile presso la sede del Cai Pordenone fino al 9 ottobre. Inaugurazione giovedì 15 settembre

Senza posa Fantin

La mostra “Senza posa” esposta a Sondrio © Cai

Un omaggio a Mario Fantin, bolognese classe 1921, che con la sua macchina da presa ha documentato la storica spedizione italiana sul K2 del 1954.
Questo vuole essere la mostra “Senza posa. Italia K2 di Mario Fantin. Racconto di un’impresa”, che arriva a Pordenone dopo le tappe di Trento, Sondrio e Valtournenche.

Un racconto autobiografico sul “cineasta” del K2

Realizzata dal Club alpino italiano da un’idea di Mauro Bartoli con l’allestimento di Claudio Balestracci, artista e designer, l’installazione sarà visitabile nella città friulana dal 15 settembre al 9 ottobre nella sede del Cai Pordenone (Sala Carlesso), in Piazza del Cristo, 5/A.
Il percorso si sviluppa sul racconto autobiografico di Mario Fantin, intrecciando fotografie della spedizione con alcuni suoi oggetti originali, fra cui la tenda, il proiettore, il cartello del campo base e il diario “K2 sogno vissuto”.

SenzaPosa_Sondrio_Ragazzi

Giovani visitatori della mostra “Senza posa” a Sondrio © Cai

Inaugurazione giovedì 15 settembre

La tappa di Pordenone, curata dalla Sezione Cai locale, rientra nel programma dell’edizione 2022 di Pordenonelegge (14-18 settembre).
L’inaugurazione di “Senza posa” è in programma giovedì 15 settembre alle ore 18.30 e sarà visitabile, nelle giornate del festival, dalle 16.00 – 20.00 di venerdì 16 settembre. Sabato 17 domenica 18 dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 20.
I giorni successivi, fino al 9 ottobre, sarà visitabile negli orari di apertura della segreteria del Cai Pordenone: martedì, mercoledì e venerdì dalle 18 alle 19.30, giovedì dalle 21 alle 22.30.