Cai Imola, un convegno sul ritorno del lupo

“Uomini e lupi”, in programma sabato 30 aprile a Casalfiumanese (BO), approfondirà le cause dello spostamento dei lupi in aree sempre più prossime alle pianure, tra le quali c'è anche il territorio imolese

Lupi Argenta

Primo piano di un giovane lupo nelle valli di Argenta (FE) © Danilo Stignani

Il ritorno del lupo nell’Imolese e in aree sempre più vicine alla pianura. Di questo si parlerà nel convegno “Uomini e lupi” del prossimo sabato 30 aprile, organizzato dalla Sezione Cai di Imola. I lavori inizieranno alle 14:30 a Casalfiumanese (BO), presso Villa Manusardi (via Andrea Costa, 25).

Le cause di questi spostamenti sono legate essenzialmente al fatto che in diverse zone montane il lupo ha raggiunto una densità ottimale in rapporto alla disponibilità alimentare. La conseguenza è che gli esemplari in dispersione (ovvero singoli lupi non appartenenti ai branchi) si dirigono in basso, seguendo i corridoi ecologici e le scie olfattive delle prede.

Imola convegno lupoInterverranno al convegno Marco Galaverni, autore, insieme a Eraldo Baldini, di Uomini e Lupi, Luigi Molinari, ricercatore del Wolf Apennine Center, la presidente del Comitato scientifico del Cai Emilia-Romagna Milena Merlo Pich, il Direttore del Parco Regionale della Vena del Gesso Romagnola Nevio Agostini e le ricercatrici del Parco Regionale della Vena del Gesso Romagnola Carlotta Nucci e Lia Olivieri.

In ottemperanza alle normative anti-Covid è raccomandabile la prenotazione inviando messaggio sms o WhatsApp al 331 1053423.