Casola Valsenio diventa Speleopolis

Il 3 e il 4 dicembre il piccolo borgo montano in provincia di Ravenna ospita due incontri organizzati in occasione dell'anno internazionale delle grotte e del carsismo.

Un’immagine delle grotte di Bossea © Grotte di Bossea

Casola Valsenio ritorna Speleopolis, la città amica degli speleologi. Il 3 e il 4 dicembre il piccolo borgo montano in provincia di Ravenna ospita due incontri organizzati in occasione dell’anno internazionale delle grotte e del carsismo. L’evento è patrocinato, tra gli altri, dal Cai Emilia-Romagna

Venerdì 3 è il giorno di “storie di cammini e camminatori”: Un incontro tra immagini e racconti sul viaggiare a piedi riscoprendo luoghi e persone. Saranno presenti Natalino Russo, fotografo, scrittore e speleologo; Luca Calzolari, Direttore di Montagne360, Nevio Agostini, Direttore Enti Parchi e Biodiversità della Romagna e Sandro Bassi, giornalista, guida ambientale escursionistica

La locandina delgi eventi © Speleopolis

Nel corso della serata sarà presentato il libro L’Italia è un sentiero, storie di Cammini e camminatori, di Natalino Russo. Con Luca Calzolari si parlerà  invece, di sentieri, cammini e montagna durante il lockdown.

Sabato 4 dicembre, è il giorno di “viaggio nel continente buio”  al cinema Senio.

Il programma

 

ore 15:00 Quando il buio illumina il cinema (*)

Proiezione del film “Il Buco”, di Michelangelo Frammartino, premio speciale della Giuria al festival del cinema di Venezia Presentazione di Max Goldoni

Commento al film con Backstage e Portfolio fotografico, con Max Goldoni, Natalino Russo, Luca Calzolari, Tullio Bernabei

Anteprima del film documentario Luigi Donini, un ragazzo di San Lazzaro” di Ginetto Campanini. Presentazione di Sergio Orsini.

ore 18:00 Presentazione del libro Il continente buio. Caverne, grotte e misteri sotterranei. Alla scoperta del mondo sotto i nostri piedi, con Francesco Sauro

ore 21:00 NAICA: La grotta dei cristalli in collaborazione con l’Associazione La Venta, con Francesco Sauro, Tullio Bernabei, Tono De Vivo, Natalino Russo. Presentazione del libro monografico attraverso immagini, filmati e storie.